PROGRAMMA HMO NEUROFLOW

Perchè partecipare

L’obiettivo sarà apprendere come esaminare in maniera strutturata e dettagliata i sistemi neurologici coinvolti nei disturbi e alterazioni del movimento umano (motori, sensoriali).
Determinare e conoscere quando un sistema è in disfunzione, identificando le componenti specifiche: problema periferico, centrale, quale zona del cervello è coinvolta, e sulla base di quello che viene ipotizzato generare altre ipotesi sulla eziologia.
La valutazione neurologica è la componente specifica di base per valutare ogni cliente, serve per valutare il sistema nervoso e sistemi che possono alterare il movimento, la prestazione e le cause che generano dolore e disfunzione.
Dovrebbe essere alla base di ogni approccio ad un cliente o ad un paziente, ma per una sua corretta interpretazione necessita di una conoscenza della neuroanatomia e neurofisiologia piuttosto evolute e, per questo motivo, è troppo poco utilizzato.
Fondamentale capire che non è un esame sui problemi psicologici della persona e che non sostituisce una diagnosi medica, ma è una screening specializzato da utilizzare per identificare il funzionamento dei sistemi neurologici che influiscono in tutti gli aspetti funzionali della persona e del movimento (sistema visivo, vestibolare, nervi cranici)
Neuroflow non è assolutamente da intendersi solo per persone patologiche, ma serve come strumento di valutazione dei sistemi ipostimolati o iperattivi e deve essere utilizzato come screening di prevenzione e base del programma di allenamento di ogni individuo. Serve per identificare i recettori primari e secondari che generano il problema (dolore o mancanza di prestazione) e per capire la primarietà di intervento.
Tutti i test e strumenti utilizzati servono per avere un quadro della persona identificando gli esercizi specifici per pianificare un programma di allenamento e come screening da utilizzare come referral ad altre figure professionali (optometrista, osteopata, neurologo, fisioterapista, personal trainer HMO) per un lavoro in team.
Attraverso questo master saranno approfonditi e analizzati in profondità tutti i test e analisi dei corsi precedenti per avere un quadro più completo e profondo delle basi del sistema HMO.

Note importanti

L’esame del corso verrà tenuto dopo un MINIMO di 3 mesi dal termine dello stesso. Si baserà sulla valutazione di un reale caso di studio, applicando ad esso tutti i concetti sviluppati nei 3 livelli di certificazione. Per il superamento dell’esame E’ FORTEMENTE consigliato lo sviluppo di incontri di tirocinio/apprendistato con i coach non inclusi nel prezzo del corso stesso. La certificazione di 4° livello è INDISPENSABILE per un eventuale percorso di assistentato nelle formazioni HMO e un futuro ruolo da docente

A chi è rivolto

Certificati 3° livello HMO

Durata e sede del corso

6gg distribuiti in 3 fine settimana.
Orario: sabato 10-18, domenica 9-17

Docenti

Dott. Gianluca Giorgi, Dott. Marco Maccari, Dott. Daniele Baioletti

PROGRAMMA


ANALISI DEI NERVI CRANICI: data la locazione dei nuclei dei nervi cranici (tranne i primi due) a livello del tronco dell’encefalo, secondo la legge che dal punto di vista neurologico aree vicine si attivano insieme, possiamo migliorare la funzionalità della PMRF.

• I NC – NERVO OLFATTIVO (test olfattivi, aromi per attivare determinate parti del SNC)
• II NC – NERVO OTTICO (test campo periferico)
• III NC – NERVO OCULOMOTORE (movimenti oculari, riflesso pupillare e loro interpretazione)
• IV NC – NERVO TROCLEARE (movimenti oculari)
• V NC – NERVO TRIGEMINO (test sensibilità e test muscolari muscoli masticatori)
• VI NC – NERVO ABDUCENTE (movimenti oculari)
• VII NC – NERVO FACIALE (muscoli dell’espressione facciale)
• VIII – NERVO VESTIBOLOCOCLEARE (test uditivi di Weber e Rinne e test vestibolari)
• IX NC – NERVO GLOSSOFARINGEO (test gustativi)
• X NC – NERVO VAGO (esercizi respiratori, stimolazione elettrica del vago, deviazione del palato e deglutizione)
• XI NC – NERVO ACCESSORIO (test muscoli sternocleidomastoideo e trapezio superiore)
• XII NC – NERVO IPOGLOSSO (protrusione della lingua ed eventuali deviazioni, fascicolazioni a riposo)

ESAME SENSIBILITÀ: nei livelli precedenti abbiamo toccato solo marginalmente l’aspetto della sensibilità nonostante questo sia di fondamentale importanza ai fini di un corretto esame neurologico. In questo 4 livello andremo a studiare in maniera approfondita il sistema sensoriale con una serie di test che ci permetteranno di capire la qualità del sistema sensoriale del nostro paziente. Tra i vari test che andremo ad affrontare troveremo:
• Light touch
• Vibrazione
• Caldo/freddo
• Discriminazione 2 punti
• Appuntito o no
• GRAFESTESIA
• BAROGNOSIA

TEST RIFLESSI: I riflessi sono i mattoni di base per tutti i movimenti e le locomozione umane. Sono fondamentali per controllare e mantenere la postura. Ogni tecnica manuale prevede l’osservazione dei riflessi e le loro influenze sull’attività muscolare. Al suo centro di base, la disfunzione articolare intersegmentale può essere vista come una rottura della normale attività riflessa dei muscoli della colonna vertebrale. Ciò che non è così ovvio per noi è l’influenza delle aree cerebrali superiori nell’influenzare i riflessi locali di base. Queste influenze possono essere estremamente profonde e contribuire al mantenimento di asimmetrie croniche nel sistema riflessogeno che possono portare a condizioni croniche.
Alcuni dei test che andremo a vedere:
• Test del riflesso patellare, brachioradiale, tricipite, bicipite, mandibolare
• Test pupillare (come interpretare il comportamento della nostra pupilla per ottenere informazioni cliniche)
• Test riflesso vestibolo-oculare (VOR)
UTILIZZO EMIFIELD GLASSES: la luce è un grosso stimolo per il nostro SNC. Utilizzando particolari tools come ad esempio gli emifield glasses noi possiamo sfruttare la luce per attivare/inibire determinate aree del cervello. Possono dei semplici occhiali aiutarci ad attivare la PMRF? La corteccia? La risposta è si se conosciamo come funziona l’analisi visiva.
ESERCIZI VISIVI E VESTIBOLARI (nuovi tools visivi per migliorare la capacità visiva dei nostri atleti, utilizzo delle vibrazioni per la stimolazione del sistema vestibolare)
-test riflesso pupillare (collicoli superiori)
-test localizzazione del suono (collicoli inferiori)
-VOR lineari
-campo visivo periferico

SISTEMA CEREBELLARE:
Abbiamo discusso ampiamente del sistema cerebellare nei corsi precedenti e di quanto sia importante una buona funzione cerebellare per la salute del nostro SNC. In questo livello andremo ad approfondire lo studio del cervelletto andando a distinguere tra cervelletto ipoattivo o iperattivo (problema cellule del Purkinjie). Alcuni dei test che andremo a trattare/approfondire:
• Test di fukuda
• Test di Romberg (approfondimento)
• Head thrust test
• Movimenti oculari
• Finger to nose
Impareremo infine a valutare e combinare i vari risultati dei test visti finora per avere un quadro generale del profilo neurologico della persona per essere sempre più precisi nella nostra analisi e di conseguenza più efficaci nel trattamento.

Modalità di registrazione

Pagamento del solo acconto (199 euro) effettuabile mezzo PayPal direttamente da questa pagina, oppure mediante bonifico bancario alle coordinate IBAN IT59D0832538080000000190166 cc intestato a 4MOVE srl, indicando proprio cognome, numero di telefono e data della formazione.

Il saldo può essere versato o in unica soluzione 30gg prima della data del corso o in formato rateale con sovrapprezzo di 80 euro e scadenza delle 3 rate, rispettivamente, 30gg prima dell’inizio del corso, il giorno dell’inizio del corso e 30gg dopo l’inizio del corso.

Il costo del corso sarà maggiorato del 10% per tutte le registrazioni che perverranno nei 30 giorni precedenti alla data di inizio.

Sede del corso

La formazione si svolge presso i locali di 4MOVE srl, Vle Europa 64, Firenze

Corso accreditato 10 ECM per fisioterapisti

0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca